Menu

Miglioramento dell’efficienza della fase primaria nella filiera del Burley

piante di tabacco

icona pdf Scarica il testo completo della relazione (pdf 741 Kb)

La recente riforma dell’Organizzazione Comune di Mercato ha introdotto modifiche al regime di aiuto anche per il settore del tabacco i cui effetti saranno resi più evidenti dopo il 2010, quando cioè sarà completata la sostituzione del sostegno alla produzione del tabacco in un pagamento unico, disaccoppiato per azienda.

L’orientamento al mercato resta l’unica scelta obbligata per l’azienda agricola. In Campania le strade percorribili sono: per le aree marginali, quella di trovare soluzioni alternative alla coltivazione del tabacco; mentre nelle aree vocate la scelta va indirizzata verso azioni che elevano la qualità del tabacco. E’ il caso, per esempio del Burley classico casertano, varietà già apprezzata dal mercato. La ricerca in questo senso può offrire un valido contributo.

La Regione Campania per favorire questo processo ha affidato al Consorzio per la ricerca Applicata in Agricoltura (C.R.A.A) un progetto di ricerca dal titolo “Miglioramento dell’efficienza della fase primaria nella filiera del Burley” di cui vengono presentati i risultati di un anno di sperimentazione. Tale progetto ha indagato sulle possibilità di migliorare l’efficienza della fase produttiva in campo del tabacco Burley, riducendo al minimo le spese di coltivazione intervenendo sugli aspetti di tecnica colturale con particolare riguardo:
- alla concimazione azotata (quantità e modalità di distribuzione);
- al tipo di raccolta (a foglia ed a pianta);
- alla scelta varietale; alla densità di investimento.

Questi ultimi due aspetti sono stati studiati anche al fine di verificare la possibilità di meccanizzazione della raccolta del Burley , indagandone anche gli aspetti economici. L’aggiustamento di tutti questi aspetti di tecnica colturale va considerato un elemento imprescindibile per l’aumento di efficienza del sistema e per il raggiungimento di standard qualitativi adeguati.