Pesca acque interne

pesca con mulinello

Pesca nelle acque interne in Campania

La Regione disciplina la pesca sportiva e professionale nelle proprie acque interne. Per acque interne si intendono i fiumi, i laghi, gli stagni, ma anche le lagune e i bacini di acque salmastre, anche se in diretta comunicazione con il mare.

La pesca sportiva e professionale nelle acque interne in Campania è disciplinata dalla Legge n. 17 del 23 novembre 2013 “Norme per l'esercizio della pesca, la tutela, la protezione e l'incremento della fauna ittica in tutte le acque interne della regione Campania” modificata dalla Legge regionale 5 aprile 2016, n. 6.

L'esercizio della pesca nelle acque interne è consentito alle persone in possesso della relativa licenza di pesca. Ecco le tipologie di licenza:

  • La licenza di tipo A consente la pesca con tutti gli attrezzi;
  • La licenza di tipo B consente la pesca con canna, con o senza mulinello, con uno o più ami, tirlindana e bilancia di lato non superiore a metri 1,50;
  • La licenza di tipo C consente la pesca con canna, con uno o più ami e con bilancia di lato non superiore a metri 1,50;
  • La licenza di tipo D consente la pesca agli stranieri con canna, con o senza mulinello, con uno o più ami, tirlindana e bilancia di lato non superiore a metri 1,50.

Per la pesca sportiva in acque interne è obbligatoria la licenza di pesca di tipo B, C e D.

Per la pesca professionale in acque interne è obbligatoria la licenza di pesca di tipo A.

La licenza di pesca sportiva in acque interne è costituita dalla Ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale.

L’importo della tassa per la licenza di pesca sportiva di tipo B è di € 40,00.

Nella ricevuta di versamento andranno riportati i dati anagrafici del pescatore e la causale di versamento. La ricevuta di versamento dovrà essere esibita unitamente ad un documento di identità valido.

Il versamento della tassa regionale deve essere effettuato sul conto corrente postale n° 21965181 e intestato a: Regione Campania – Servizio Tesoreria Napoli. Codice Tariffa 1114 per il primo anno e 1115 per gli anni successivi.


La pesca  sportiva  a  mare è  tenuta  al  rispetto  ed  all’osservanza  della Legge 23 dicembre 2014, n. 22 “Disciplina della pesca marittima e dell’acquicoltura