Menu

I centri

CENTRI FLOROVIVAISTICI DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO ALLE IMPRESE

serra di alstroemeria

RISORSE FINANZIARIE

- I centri sono stati realizzati con risorse del Programma Operativo Plurifondo POP Campania 1994-99 Misura 4.3.1. "sottomisura A";
- Le attività sono finanziate con risorse Statali e Regionali.

FINALITA'

- Di orientamento e di ammodernamento del comparto, per il mantenimento e l'incremento del reddito dei produttori floricoli,attraverso iniziative volte all'ampliamento qualitativo e quantitativo dell'offerta regionale;
- Promozione e sviluppo di attività ecosostenibili;

OBIETTIVI

- Favorire il processo di ammodernamento del comparto, attraverso la promozione di azioni tecniche, divulgative e formative, finalizzate alla riqualificazione dell'offerta floricola regionale e alla messa a punto di strumenti di supporto alla pianificazione aziendale (protocolli colturali, analisi dei costi di produzione, orientamento alla scelta varietale, orientamento professionale, etc.).

ATTIVITA'

- Campi di orientamento tecnologico-varietale per la valutazione delle innovazioni di prodotto e di processo;
- Attività di reperimento, conservazione e miglioramento del germoplasma floricolo attraverso la collaborazione con istituti di Ricerca e Dipartimenti scientifici
- Seminari tecnici, visite guidate nei centri ed incontri divulgativi per la disseminazione dei contenuti e dei risultati delle attività di orientamento a favore delle aziende florovivaistiche;
- Attività di aggiornamento professionale destinate agli operatori floricoli;
- Attività di supporto alle attività didattiche svolte dagli Istituti Tecnici e professionali;
- Iniziative destinate ad incrementare il ruolo e la capacità dei Centri a divenire nel breve e medio periodo strutture erogatrici di servizi reali innovativi (analisi di mercato, consulenza alla pianificazione aziendale, assistenza agli interscambi commerciali e culturali, supporto alla promozione e valorizzazione del produzione, etc.).

RUOLO E FUNZIONI DEI PRINCIPALI SOGGETTI

-SeSIRCA - Settore Sperimentazione Informazione Ricerca Consulenza in Agricoltura
-programmazione,
-progettazione esecutiva
-coordinamento e controllo delle attività;
- STAPA -CePICA- STAPA-Centro Provinciale Informazione Consulenza in Agricoltura di Napoli e Salerno:
-collaborazione alla progettazione esecutiva,
-divulgazione (visite guidate, incontri divulgativi, realizzazione di seminari e giornate di studio)
-trasferimento dei risultati;
- Con.flo.mer - CONSORZIO PER LO SVILUPPO DELLA FLORICOLTURA MERIDIONALE-:
-gestione operativa dei Centri florovivaistici,
-definizione della domanda di ricerca e di innovazione
raccolta dei dati tecnici economici delle attività di coltivazione,
-collaborazione alla progettazione esecutiva
-sostegno alle attività divulgative;
-ITAS "E. De Cillis" di Ponticelli, ITAS "G. Fortunato" di Eboli e l'IPS per l'agricoltura e l'ambiente di Salerno - sede di Pontecagnano:
-azione di collegamento fra la didattica e la formazione;
-aggiornamento dei docenti
-integrazione tra "curricula" scolastici e attività pratiche a favore degli studenti
-cogestione allo svolgimento di attività di trasferimento dei risultati
- Facoltà di Agraria di Portici:
Dipartimento di Ingegneria Agraria e Agronomia del Territorio:
attività di ricerca e sperimentazione, studio e messa a punto dei protocolli di coltivazione, di interesse per il florovivaismo regionale;
-Analisi e valutazione delle innovazioni di prodotto e di processo;
Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e dell'Ambiente:
-attività di ricerca e miglioramento genetico;
-approvvigionamento,caratterizzazione, conservazione e miglioramento di specie autoctone.

Con DRD n. 643 del 19.12.2008 e con DRD n. 47 del 24.02.2010, in attuazione del Protocollo d’Intesa n. 20/2002, di cui alla DGR n. 3332 del 12/07/2002, e della DGR n. 508 del 30.03.2007, è stato attivato e nominato il COMITATO TECNICO REGIONALE PER IL FLOROVIVAISMO (CTF) con funzione consultiva a supporto della definizione degli indirizzi di programmazione delle attività da realizzarsi presso i “Centri florovivaistici di Formazione e Orientamento alle Imprese”, il quale risulta così costituito:

Il funzionamento del CTF è affidato ad apposito “Disciplinare” redatto, approvato ed adottato dal Comitato stesso, la partecipazione alle convocazioni è a titolo gratuito e sono previste 3 convocazioni annuali del Comitato.

I Centri florovivaistici sorgono in posizione strategica sul territorio regionale e si collocano nelle immediate vicinanze dei principali bacini produttivi floricoli, rappresentati dall'area vesuviana e stabiese nella provincia di Napoli e dalla piana del Sele e dell'Agro Nocerino-Sarnese nella provincia di Salerno.

Sono ubicati presso i seguenti Istituti:

freccia Istituto Tecnico Agrario Statale "De Cillis" di Ponticelli;

freccia Istituto Tecnico Agrario Statale "G. Fortunato" di Eboli;

freccia Istituto Professionale di Stato per l'agricoltura e l'Ambiente di Salerno-Pontecagnano.