Centro Regionale di Incremento Ippico

Stazione di monta naturale e inseminazione artificiale


ingresso del CRII

Presso la sede del Centro Regionale di Incremento Ippico nel periodo 1 marzo – 15 luglio per l’anno 2021, si garantisce l’impiego alla monta degli stalloni del Centro, opportunamente autorizzati dall’ASL competente, su fattrici cavalline ed asinine condotte da privati allevatori, a norma della L.30/91 modificata e integrata dalla Legge 280/99 e relativi regolamenti di applicazione adottati con D.M. 172/94 e D.M. 403/00, secondo le seguenti tariffe relative all’accoppiamento e al pensionamento delle fattrici, limitatamente al periodo di sosta presso il Centro necessario all’accoppiamento ed, eventualmente, all’accertamento della gravidanza. Nel caso di fecondazione artificiale il Centro offre un pacchetto comprensivo del servizio veterinario (ecografia, prelievo, inseminazione e diagnosi). Le tariffe sono quelle indicate in tabella nel box "modulistica".

Norme generali per l’accesso al Servizio di fecondazione

Gli allevatori/proprietari delle fattrici interessati ad usufruire del servizio di fecondazione devono presentare o inviare richiesta al Centro Regionale di Incremento Ippico di Santa Maria Capua Vetere (CE), Via Caserta 45, Santa Maria Capua Vetere (CE), tel. 0823/841200 - Fax 0823/797781, e mail: incrementoippico@regione.campania.it utilizzando esclusivamente la modulistica indicata disponibile nel box "modulistica".

I modelli di cui sopra devono essere compilati correttamente, in tutte le loro parti e devono necessariamente riportare un numero di fax e/o un indirizzo e-mail al quale inviare eventuali comunicazioni. Si precisa che la modulistica non compilata correttamente o contenente dati parziali o incompleti non verrà esaminata.

Al modello di richiesta dovrà essere allegato:

  1. fotocopia del documento di identità del proprietario;
  2. fotocopia del passaporto della fattrice;
  3. certificazione relativa all’avventa vaccinazione per influenza e tetano,
  4. Test per anemia equina (Coogins);
  5. indicazione nome veterinario se diverso da quello messo a disposizione dal Centro.

L’assegnazione dello stallone richiesto avverrà compatibilmente con la disponibilità del riproduttore, tenuto conto del numero massimo di monte assegnate allo stesso per l’anno in corso, delle condizioni di sanità generale e riproduttiva e della priorità attribuibile a quegli allevatori/proprietari che potranno dimostrare il valore genetico dei propri soggetti, o la cui fattrice sia iscritta ai libri genealogici.

Il Pagamento degli oneri del servizio di fecondazione e delle spese di pensionamento dovrà essere effettuato esclusivamente mediante la piattaforma PAGOPA, intestato alla Regione Campania indicando il codice tariffa 1142 e presentato all’atto del ritiro della fattrice.

Tutti gli utenti, nella gestione del rapporto con i dipendenti e con gli operatori tutti del CRII, sono tenuti al rispetto delle misure di prevenzione previste dalle disposizioni di carattere nazionale, regionale e locale vigenti e sono, eticamente tenuti all’osservanza di ogni ulteriore possibile precauzione di buonsenso finalizzata alla propria ed altrui incolumità