psr logoProgramma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Progetto FENNEL
Capofila ATS: Distretto Tecnologico Campania Bioscience scarl


Via De Crecchio 7 - Napoli

0815667677

campania.bioscience@legalmail.it

FavorirE l’utilizzo degli scarti del fiNocchio ai fini della bioecoNomia utilE allo sviluppo delle imprese

Responsabile tecnico scientifico

Stefania De Pascale

Sintesi del progetto

L’obiettivo del Progetto FENNEL è orientato alla valorizzazione della ingente biomassa di scarto proveniente dalla lavorazione del finocchio.

In Campania, in cui si raggiunge la significativa quota produttiva di 1.348 t/anno (fonte ISTAT 2017), le biomasse di scarto agro-industriali maggiormente prodotte sono appunto rappresentate dalle parti non edibili di tale ortaggio: solo il 40% in peso del frutto rappresenta la parte edibile (grumolo), mentre il restante 60% è trattato come un rifiuto speciale da smaltire, costituendo un ingente costo per tutta la filiera. Tali biomasse, considerate materiale di scarto, si rivelano tuttavia un’interessante fonte di biomolecole con un ampio potenziale applicativo in vari settori industriali.

Secondo tali premesse, nell’ambito del Progetto FENNEL, in risposta alle richieste espresse dall’intera filiera produttiva del finocchio, saranno attivate linee di ricerca finalizzate a valorizzare l’estratto bioattivo da tali scarti, formulando integratori nutraceutici quali capsule gastro-resistenti e bevande funzionali. In tal modo, le biomasse di scarto potranno essere ulteriormente sfruttate, trasformandosi da rifiuto in risorsa economica di valore significativo.

In dettaglio, la biomassa di scarto sarà processata per la determinazione quali-quantitativa e l’estrazione di sostanze ad attività nutraceutica. Lo studio dell’attività antiproliferativa di tali sostanze, condotto su linee cellulari tumorali di differente istogenesi, consentirà la successiva selezione dei composti con un più ampio spettro d’azione e minore IC50. Saranno indagati i meccanismi di morte cellulare attivati, gli effetti sul ciclo cellulare e la modulazione delle vie di trasduzione del segnale implicate nella regolazione della proliferazione e sopravvivenza cellulare tumorale. Saranno effettuati esperimenti di interazione farmacologica e studi in vivo su modelli murini. Saranno sperimentate nuove linee di trasformazione per agevolare la lavorazione degli scarti.

Partner del Progetto

  • Distretto Tecnologico Campania Bioscience scarl - Capofila
  • F.lli Napolitano C. e G. Società agr. snc
  • Dip.to Agraria Università Federico II Napoli
  • Dip.to Farmacia Università Federico II Napoli
  • Dip.to Medicina di Precisione Univ. Vanvitelli
  • Fondazione IDIS - Città della Scienza

Avvisi pubblici

News ed eventi

--