psr logoProgramma di Sviluppo Rurale 2014-2020

10.2.1 - Conservazione delle risorse genetiche autoctone a tutela della biodiversità


biodiversita'

Obiettivi

Risorse genetiche vegetali (RGV)

Implementare, nel sistema regionale per la salvaguardia delle risorse genetiche previsto dal Regolamento regionale n. 6/2012, i risultati in tema di recupero e caratterizzazione delle risorse genetiche vegetali (RGV) a rischio di estinzione già ottenuti nel precedente ciclo di programmazione comunitaria e di proseguire le stesse attività su altre RGV autoctone, non solo a rischio di estinzione. Favorire, attraverso azioni di accompagnamento, l'uso e lo sviluppo sostenibili delle RGV campane.

Risorse genetiche animali (RGA)

Le attività che si prevedono non saranno sovrapponibili con quelle previste a livello nazionale nell’ambito della medesima tipologia di intervento (PSRN Italia 2014-2020) e pertanto riguarderanno la conservazione in situ ed ex situ delle RGA autoctone di interesse agrario e la caratterizzazione delle RGA locali non incluse nel PSRN e pertanto non iscritte nei libri genealogici o registri anagrafici nazionali.

Beneficiari

Per le attività inerenti alle RGV

  • Regione Campania e/o aziende sperimentali regionali;
  • altri enti pubblici territoriali;
  • orti botanici, organizzazioni non governative;
  • scuole agrarie e istituti superiori agrari;
  • enti ed istituti pubblici e privati senza fini di lucro, anche in forma associata o consortile, che svolgono attività di ricerca scientifica e tecnologica, iscritti nell'Anagrafe nazionale delle Ricerche;
  • altri soggetti senza fini di lucro che riportino tra gli scopi statutari la conservazione, l'uso e lo sviluppo sostenibile delle risorse genetiche vegetali autoctone in via di estinzione.

Per le attività inerenti alle RGA

  • Associazioni di Allevatori dotate di riconoscimento giuridico,
  • Enti ed istituti pubblici e privati, che svolgono attività di ricerca scientifica e tecnologica iscritti nell'Anagrafe nazionale delle Ricerche,
  • Agricoltori custodi inseriti nell’elenco regionale di cui all’art.6 del “Regolamento per la tutela della biodiversità campana”,

Spese ammissibili

Spese coerenti con gli obiettivi della tipologia di intervento, necessarie e direttamente imputabili alle azioni mirate, concertate e di accompagnamento riconducibili alle seguenti voci di spesa:

  • personale;
  • viaggi, missioni e trasferte;
  • servizi forniti da terzi;
  • materiale di consumo ed attrezzature;
  • spese indirette calcolate con tasso forfettario del 15% dei costi diretti ammissibili per il personale.

Condizioni di ammissibilità

I soggetti richiedenti devono:

  • dimostrare competenza ed esperienza nella conservazione o nell'attività di raccolta e/o caratterizzazione della biodiversità agricola regionale;
  • possedere, per le azioni mirate alla conservazione, strutture/attrezzature idonee a consentire la corretta conservazione delle risorse genetiche a rischio di estinzione;
  • presentare progetti relativi ad azioni mirate, concertate e di accompagnamento, presentate in maniera singola o coordinate tra loro.

Tipo di sostegno

Contributo in conto capitale. Il sostegno è pari al 100% delle spese ammissibili ed effettivamente sostenute per la realizzazione delle azioni mirate, concertate e di accompagnamento relative alle specie vegetali. La presente tipologia di intervento è cumulabile con gli interventi previsti alla misura 16 del PSR 2014/2020.

Responsabili della Tipologia

Assunta Di Mauro - assunta.dimauro@regione.campania.it - per le Risorse genetiche vegetali

Gianni Ruggiero – gianni.ruggiero@regione.campania.it - per le Risorse genetiche animali

News

Progetti collettivi approvati

Documentazione