psr logo

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

11.1.1 - Conversione delle aziende agricole ai sistemi di agricoltura biologica


foreste

Obiettivo

Incentivare gli agricoltori all'introduzione di metodi di produzione biologica attraverso l'adesione, per la prima volta dopo la presentazione della domanda, al sistema di controllo nazionale per l'agricoltura biologica e l'applicazione delle sue regole.

Beneficiari

Agricoltori singoli o associati in attività.

Spese ammissibili

L'aiuto compensa le perdite di reddito e dei costi aggiuntivi derivanti dagli impegni assunti per quanto riguarda la conversione a pratiche e metodi di agricoltura biologica. Il calcolo dei costi aggiuntivi e perdita di reddito, relativi alle pratiche di agricoltura biologica, è stabilito dal loro confronto con metodi di coltivazione convenzionali.

Condizioni di ammissibilità

Superficie minima coltivata per tutte le colture pari a 0,50 ettari di SAU ad eccezione di 0,30 ha di SAU per le ortive e 0,20 ha di SAU per le floricole, vite e limone; adesione per la prima volta al sistema biologico con l'intera SAU aziendale ovvero con corpi separati; possesso delle superfici oggetto di aiuto (è escluso il comodato).

Tipo di sostegno

Pagamento compensativo a superficie (€/ha/anno) anche per le aziende zootecniche biologiche. Per il calcolo del pagamento compensativo per ettaro si fa riferimento all'effettivo carico di bestiame indicato nella domanda di aiuto, che comunque non potrà superare le 2 UBA/ha. I pagamenti previsti sono cumulabili con le indennità di cui alla misura 13 e i pagamenti compensativi di cui alle tipologie 10.1.2, 10.1.3 e 10.1.4.

Responsabile della Tipologia

Maria Luisa D'Urso - marialuisa.durso@regione.campania.it