Biodiversità

Repertorio regionale delle risorse genetiche a rischio di estinzione (RG)

mela chianella


Al fine di consentire la tutela del patrimonio genetico, è istituito il repertorio volontario regionale, al quale sono iscritte specie, varietà, popolazioni, cultivar, ecotipi e cloni di interesse regionale. Il repertorio è suddiviso in due sezioni: vegetale e animale.

La sezione vegetale comprende le risorse genetiche autoctone campane di interesse agrario a rischio di estinzione, come definite dall'art.1 del regolamento n. 6/2012.

La sezione vegetale è distinta in 4 sottosezioni: specie erbacee, specie legnose da frutto, specie ornamentali e da fiore, specie forestali.

La sezione animale comprende le razze e le popolazioni autoctone campane, a rischio di estinzione, iscritte ai registri anagrafici nazionali, oltre a un elenco delle razze e delle popolazioni segnalate sul territorio campano, non ancora iscritte ai registri anagrafici ma che sono oggetto di studio e sono ritenute a rischio di estinzione.

Possono essere iscritte al Repertorio regionale solo le risorse genetiche animali o vegetali di seguito riportate:

  1. Le razze, le varietà, le popolazioni, gli ecotipi e i cloni autoctoni del territorio campano;
  2. Le razze, le varietà, le popolazioni, gli ecotipi e i cloni che, seppure di origine esterna al territorio campano, vi sono stati introdotti da almeno 50 anni e risultano integrati tradizionalmente nella sua agricoltura e nel suo allevamento;
  3. Le razze, le varietà, le popolazioni, gli ecotipi e i cloni ottenuti per selezione massale dalle risorse genetiche autoctone di cui sopra;
  4. Le razze, le varietà, le popolazioni, gli ecotipi e i cloni di cui alle lettere precedenti, attualmente scomparsi in Campania e conservati in orti botanici, allevamenti, banche del germoplasma pubbliche o private, università, centri di ricerca anche di altre regioni o Paesi, per i quali esiste un interesse a favorirne l'introduzione.

La richiesta di iscrizione al Repertorio regionale deve essere formulata sulla base di una modulistica specifica, distintamente per le specie vegetali e per quelle animali, ed indirizzata alla Regione Campania – Direzione Generale Agricoltura UOD "Tutela della qualità, tracciabilità dei prodotti agricoli e zootecnici, servizi di sviluppo agricolo" - CDN – 80143 Napoli. 

La richiesta può essere presentata da: Enti o istituzioni di ricerca, Enti pubblici, Associazioni, Organizzazioni private, Cittadini.

Segnalazione di una nuova risorsa genetica

Oltre alla richiesta di iscrizione al Repertorio regionale, Enti o istituzioni di ricerca, Enti pubblici, Associazioni, Organizzazioni private, singoli cittadini possono anche segnalare la presenza, sul territorio campano, di una nuova risorsa genetica ritenuta a rischio di estinzione, utilizzando gli appositi moduli, distintamente per le risorse genetiche vegetali e per le risorse genetiche animali.

La segnalazione va trasmessa alla Regione Campania – Direzione Generale Agricoltura -  UOD "Tutela della qualità, tracciabilità dei prodotti agricoli e zootecnici, servizi di sviluppo agricolo" - CDN – 80143 Napoli, la quale provvederà a verificare, attraverso i propri tecnici, quanto segnalato ed a predisporre i successivi adempimenti.

Richiesta di iscrizione delle risorse genetiche

Modulistica ed istruzioni