Nnoglia di maiale

La nnoglia o doglia di maiale è un salume tipico del territorio di Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino, che si ottiene, come molti dei salumi tipici della regione dagli scarti della lavorazione del maiale. Per ottenere la nnoglia si utilizzano parti grosse e spesse dello stomaco e dell'intestino del maiale sottoposti a pressatura, affumicatura e a una stagionatura di circa 20-30 giorni. Le parti del maiale vengono lavate abbondantemente e messe in ammollo in acqua con bucce di arancio e mandarino per qualche giorno, per essere poi lavate, asciugate e miscelate con sale, peperoncino piccante in polvere e semi di finocchio selvatico, lasciandole macerare per circa dieci giorni. Passato il periodo di riposo, si procede all’insaccatura del tutto nel budello più capiente, si mette ad asciugare in ambiente fresco e ventilato. Caratterizzata da un gusto deciso e piccante, la nnoglia viene utilizzata principalmente per la preparazione della minestra maritata e, il giorno di Pasqua, per la preparazione della minestra di cicoria selvatica.

english flag Nnoglia or doglia of the pig is a typical salami like meat of the territory around Bagnoli Irpino, in the province of Avellino, and like many typical meats of this region it’s obtained from the leftovers of the pig. To obtain the nnoglia the big and thick parts of the stomach and the intestine of the pig are used after being pressed, fumigated and aged for 20-30 days. The parts of the pig are washed and left in the water with orange and mandarin peels for a few days, after they are washed, dried and mixed with salt, chili powder and wild fennel seeds, letting it marinade for ten days. Once it has rested, it is made into a salami in the biggest intestine, and then left to dry in a well ventilated and fresh place. It is characterized by a decisive and chili flavour, nnoglia is used to prepare the traditional married soup (minestra maritata) and, at Easter, to prepare wild chicory soup.

nnoglia di maiale