psr logo

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

5.2.1 - Ripristino del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici


alluvione

Obiettivo

Sostenere la redditività e la competitività delle singole aziende agricole da avversità atmosferiche, calamità naturali o eventi catastrofici con interventi tesi al ripristino del terreno e del potenziale agricolo/zootecnico danneggiato o distrutto dal verificarsi di eventi avversi a carattere eccezionale.

Beneficiari

Agricoltori o associazioni di agricoltori.

Spese ammissibili

Nel caso di strutture fondiarie:

  • ripristino/ricostruzione delle strutture aziendali danneggiate o distrutte;
  • ripristino/ ricostruzione di opere aziendali.

Nel caso di colture:

  • ripristino della coltivabilità del terreno;
  • ripristino dei miglioramenti fondiari

Nel caso di ricostituzione delle scorte vive e morte danneggiate o distrutte:

  • animali, macchine ed attrezzature agricole;
  • Spese generali.

Condizioni di ammissibilità

  • L'impresa condotta dovrà risultare essere iscritta ai registri della C.C.I.A.A., sezione speciale aziende agricole codice ATECO 01;
  • essere in possesso dei beni su cui realizzare gli investimenti.

Alla data della presentazione della domanda di aiuto, dovranno ricorrere le seguenti condizioni:

  • riconoscimento formale, da parte delle autorità pubbliche competenti (Decreto MIPAAF ai sensi del D.Lgs. n. 102/04 e s.m. e i.,
  • Ordinanza PCdM di Protezione Civile ai sensi della Legge n. 225/92) dell'evento calamitoso nell'area interessata all'intervento;
  • collocazione dell'azienda oggetto di intervento nell'area regionale delimitata in sede di riconoscimento formale dell'evento da parte della richiamata autorità competente;
  • presenza di danni causati dall'evento, che hanno determinato la distruzione di non meno del 30% del potenziale produttivo.

Tutti gli investimenti saranno ammessi esclusivamente nei limiti del ripristino della capacità produttiva esistente prima del fenomeno calamitoso oggetto di intervento, con esclusione dei mancati redditi per la perdita di produzione o di qualsiasi altra forma di aiuto al funzionamento. Il sostegno non potrà interessare i beni ammissibili all'assicurazione agevolata contro l'evento specificamente considerato, ai sensi del Piano Assicurativo Agricolo Nazionale. Il sostegno non potrà interessare spese connesse a colture annuali. I progetti e gli interventi di cui alla presente tipologia, ove ne ricorrano i termini, dovranno essere sottoposti alla Valutazione di Impatto Ambientale (verifica di assoggettabilità o VIA) e/o alla Valutazione di incidenza.

Tipo di sostegno

L'aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale, calcolato in percentuale sulla spesa ammissibile per il ripristino determinata sulla base del danno accertato. Nel quantificare l'ammontare del contributo concesso si terrà conto di tutti gli interventi compensativi di indennizzo ed assicurativi pubblici e privati, riconosciuti per le stesse finalità da altre norme a livello regionale, nazionale e comunitario, che dovranno essere detratti dall'importo concedibile accertato. L'aliquota di aiuto è pari al 50% della spesa ammissibile per gli interventi di ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da avversità atmosferiche, assimilabili ad una calamità naturale; al 100% della spesa ammissibile nel caso di calamità naturale ed evento catastrofico.

Richieste di chiarimenti

Gli interessati potranno richiedere eventuali chiarimenti esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo:   dg06.uod05@pec.regione.campania.it

I quesiti dovranno pervenire entro l'ottavo giorno antecedente la data di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno.

Bandi

Decreto n. 46 del 12.09.2016

Bando Misura 521 (pdf 1.0 Mb)

Decreto n. 53 del 11.10.2016 - rettifiche al bando (pdf 87 Kb)

Testo consolidato del bando (pdf 640 Kb)

DRD n. 17 del 18 gennaio 2017 (pdf 34 Kb)

Scadenza

- rilascio telematico istanza: 24.01.2017
- consegna documentazione cartacea: 06.02.2017

Disposizioni generali

Disposizioni denerali - allegato al DRD n. 38 del 28 luglio 2016 (pdf 537 Kb)

Rettifiche ed integrazioni (DRD n. 53 del 11.10.206)

F.A.Q.

Vai alla Pagina delle FAQ (agg. 31.10.16)

Calcolo del Prodotto Standard aziendale

Per il calcolo del Prodotto Standard aziendale è stato adattato, in collaborazione con il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria), l'applicativo web denominato ClassCE LITE, il cui output dovrà essere allegato alla domanda di sostegno.

L'applicativo è disponibile all'indirizzo http://rica.crea.gov.it/classce_lite

Nota metodologica per l'utilizzo dell'applicativo CLASS-CE Lite (pdf 897 Kb) - aggiornamento 21.12.16