Foreste

Compiti e competenze


foresta nel matese
  • Antincendio Boschivo;
  • Boschi da seme;
  • Forestazione e difesa del Patrimonio Forestale;
  • Imprese boschive;
  • Materiale di propagazione forestale.
  • Piani di Assestamento forestale;
  • Piani stralcio degli Enti Delegati;
  • Protezione della Natura, Parchi e Riserve Naturali;
  • Tagli boschivi e collaudo;
  • Tratturi demaniali di competenza Regionale;
  • Usi civici
  • Vincolo idrogeologico, assetto idrogeologico e difesa del suolo;
  • Vivai e Foreste Demaniali;

Tali azioni sono svolte o direttamente dall'Unità Operativa Dirigenziale (U.O.D.) Foreste, o con il coinvolgimento delle U.O.D. Servizi Territoriali Provinciali di competenza, di cui la stessa U.O.D. Foreste svolge una attività di coordinamento ed indirizzo ed esercita un controllo su alcune delle attività svolte (Vivai e Foreste Demaniali). Ciò discende, nel caso dei vivai, foreste demaniali e dei tratturi direttamente dalla L.R. n°11/96, che si occupa di Economia, Bonifica Montana e Difesa del Suolo. Questo sevizio di coordinamento, indirizzo, controllo e spesa ad appannaggio dell'U.O.D. Foreste, si esercita in virtù della suddetta legge regionale, anche sugli Enti Delegati (EE.DD.), che curano l'attuazione di alcune misure in materia di bonifica montana, permettendo tra l'altro l'occupazione e l'utilizzo di circa 5.000 operai idraulico-forestali, nei campi della difesa del suolo, tutela delle foreste e dell'attività di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi. Inoltre, il Settore cura il contenzioso relativo alle materie di bonifica montana e contrattualistica con l'utenza Pubblica (Comunità Montane, Province, U.O.D. Servizi Territoriali Provinciali, ecc.) e con i privati cittadini.

Il Settore cura anche il Piano A.I.B. (Antincendio Boschivo), che è; predisposto ed attuato attraverso un coordinamento (sala radio operativa Regionale – S.O.U.P.R. ) con gli altri Enti, quali il C.F.S., le U.O.D. Servizi Territoriali Provinciali e gli EE.DD., ed a stretto contatto con le Prefetture e la Protezione Civile. Tale complessa macchina muove ogni anno migliaia di operatori tra addetti e collaboratori (basti pensare alle squadre di volontariato) che agiscono sia in maniera preventiva, che direttamente sugli incendi, coadiuvati dai mezzi aerei regionali.


In evidenza

Piano Triennale Antincendi Boschivi 2014-2016

spegnimento di un incendio

Scarica il documento (pdf 13 Mb)

Gli incendi nei boschi

copertina del volume

Gli incendi di bosco: prevenirli è meglio che spegnerli. Scarica il volume