Direttiva Nitrati

Direttiva Nitrati - applicazione della Dir. CEE 91/676


concimazione

Le disposizioni legislative in materia di acque sono mutate nel tempo. Superata l'ottica delle derivazioni delle acque e del loro sfruttamento avente come unico scopo la produzione di energia, si è passati da una politica di risanamento delle acque all'attuale strategia in cui l'aspetto ambientale assume sempre più rilievo.

In questo contesto si inseriscela Direttiva Nitrati (Dir. 91/676/CEE), recepita in Italia con il Decreto legislativo n. 152/99 e successive integrazioni. La direttiva si pone l'obiettivo di ridurre e/o prevenire l'inquinamento delle acque causato dai nitrati di origine agricola.

Obiettivo prioritario della Direttiva nitrati è che le Regioni individuino nel proprio territorio le zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola e definiscano programmi di azione, obbligatori per gli agricoltori, da applicare all'interno di tali aree.

L'Assessorato regionale all'Agricoltura della Campania si è fortemente impegnato nella definizione di progetti e iniziative necessarie per attuare la Direttiva nitrati. Tale impegno si è concretizzato in una serie di importanti documenti e disposizioni.