Assicurazioni Agricole Agevolate

sicuri di stare sicuri


logo assicurazioni

Con la riforma del Fondo di Solidarietà Nazionale introdotta dal D.Lgs. 102 del 29 marzo 2004 è entrata a regime la nuova normativa in materia di assicurazioni agricole agevolate, conforme alle disposizioni comunitarie ed in linea con le nuove esigenze economiche derivanti dal processo di modernizzazione delle imprese agricole.
Gli agricoltori possono assicurare, usufruendo di un contributo statale che può raggiungere l'80% del premio assicurativo pagato:

  • le produzioni agricole da eventi atmosferici avversi, da fitopatie e infestazioni parassitarie;
  • le strutture aziendali da eventi atmosferici avversi
  • gli allevamenti zootecnici dai danni economici derivati dalle più frequenti epizoozie
  • il proprio reddito

Possono usufruire degli aiuti per la copertura dei rischi agricoli nei termini stabiliti annualmente dal piano assicurativo annuale, gli imprenditori agricoli che abbiano i requisiti previsti dall'articolo 2135 del Codice Civile. I dati necessari per la stipula delle polizze devono essere acquisiti dal fascicolo aziendale del produttore, aggiornato nella banca dati del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN).

Prima della stipula delle polizze agevolate, i produttori agricoli devono  verificare che gli allevamenti e le superfici su cui insistono le strutture e le colture da assicurare siano riportati nel fascicolo aziendale, e all’occorrenza devono provvedere alla costituzione o all’aggiornamento del fascicolo stesso.
Nel caso in cui si dovessero verificare danni causati da eventi atmosferici previsti nel piano assicurativo agricolo i produttori che non assicurano le colture e le strutture riportate dal piano non potranno richiedere gli interventi finanziari previsti dal decreto legislativo 102/2004.

A partire dalla campagna agraria 2010 i produttori dispongono delle seguenti opportunità assicurative per la copertura dei rischi aziendali:
a) assicurazione dei raccolti, degli animali e delle piante, ai sensi dell’articolo 68, comma 1 Lett. d), del Reg. (CE) n. 73/2009, alle condizioni stabilite dall’art. 70 dello stesso Regolamento;
b) assicurazione dei raccolti di uva da vino, ai sensi dell'art. 103-unvicies del regolamento (CE) n. 1234/2007;
c) assicurazione delle produzioni vegetali, degli animali, delle piante e delle strutture aziendali, ai sensi del Capo I, del decreto legislativo n. 102/2004 e successive modifiche.
All’aiuto erogato ai sensi dell’art. 68 del Reg. (CE) n. 73/200 si applicano le disposizioni di cui ai capitoli 1 e 2 del Regolamento medesimo per quanto riguarda la modulazione e la condizionalità.

- Per la sottoscrizione delle polizze individuali gli agricoltori devono rivolgersi direttamente alle compagnie assicuratrici.

- Per la sottoscrizione delle polizze collettive possono rivolgersi ai seguenti consorzi di difesa:

  • Consorzio di difesa delle produzioni intensive delle Province di Benevento e Avellino Via XXV Luglio 28 - 82100 - Benevento - tel. 0824 25943
  • Consorzio di difesa delle produzioni intensive delle Province Caserta, Napoli e Salerno Via Pica 62 - 81100 - Napoli - tel. 0818954775

Ulteriori informazioni possono essere richieste agli Uffici Regionali competenti per territorio.

- ISMEA - www.ismea.it
- MiPAAF - www.politiche.agricole.it
- AGEA - www.agea.gov.it
- SIAN - www.sian.it