psr logo

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

6.4.2 - Creazione e sviluppo di attività extra agricole nelle aree rurali


alluvione

Obiettivo

Incentivare le attività di diversificazione, nelle aree prevalentemente rurali, nei settori del turismo, dell'artigianato e dei servizi, in particolare quelli socio-sanitari, al fine di impedire lo spopolamento ed assicurare un tenore ed una qualità della vita paragonabile a quello di altri settori.

Beneficiari

Nell'ambito del settore turistico, commerciale ed artigianale:

microimprese e piccole imprese nonché persone fisiche che implementano e/o avviano attività extra agricole in borghi rurali (Aree C e D) finanziati con la misura 322 del PSR 2007-2013 o nelle aree rurali (aree C e D) che aderiscono alla sottomisura 7.6.1 - azione B1).

Nell'ambito del settore sociale:

microimprese e piccole imprese in aree rurali che forniscono servizi alla persona sotto qualsiasi forma giuridica; nell'ambito del settore dei servizi: microimprese e piccole imprese nonché persone fisiche che avviano e/o implementano attività extra agricole in aree rurali.

Spese ammissibili

  • Investimenti per adeguamento, rifunzionalizzazione e/o miglioramento di beni immobili;
  • acquisto di nuovi macchinari e attrezzature;
  • spese generali.

Condizioni di ammissibilità

  • Gli interventi devono essere finalizzati all'esercizio delle attività in uno dei settori indicati, con specifico riferimento all'elenco dei codici Ateco delle attività economiche riportato nei bandi di apertura termini;
  • l'investimento e l'unità tecnico-economica devono essere situate nei borghi rurali (aree rurali C e D) finanziati con la misura 322 del PSR 2007-2013 o nelle aree rurali (C e D) che aderiscono all'operazione B1) della sottomisura 7.6.1 del PSR Campania 2014-2020;
  • il titolare aziendale deve dimostrare il possesso dei beni immobili da adeguare, rifunzionalizzare e/o migliorare;
  • non sono ammissibili aiuti a favore del contoterzismo.

Tipo di sostegno

Contributo in conto capitale. Aiuto concesso nella percentuale del 75% della spesa ammessa a contributo e fino al massimale di € 200.000,00 di contributo nell'arco di tre anni. L'aiuto è concesso in regime de minimis.

Bandi

- in fase di definizione