Menu

Sicurezza alimentare e rintracciabilità

banner

Procedure per gli interventi a favore dell’adeguamento delle imprese del settore agroalimentare in materia di sicurezza alimentare e rintracciabilità

icona di acrobat Scheda di notifica alla Unione Europea (08.06.07) - pdf 85 Kb

Nel quadro degli orientamenti della Comunità Europea in materia di sicurezza degli alimenti, il settore primario e quello agroalimentare nel suo complesso, sono chiamati ad adeguare le proprie strutture produttive alle mutate esigenze del mercato e dei consumatori.

In tal senso l’istituzione di un regime di aiuti, a favore dei settori prioritari, ha la finalità di favorire l’ulteriore sviluppo dei sistemi di rintracciabilità nelle imprese campane operanti nel campo agroalimentare.

Le numerose emergenze alimentari verificatesi negli ultimi anni hanno provocato una riduzione della fiducia nella qualità e nella sicurezza dei prodotti alimentari da parte dei consumatori, con sensibili contrazioni nel consumo di quei prodotti colpiti da tali crisi e conseguenti ripercussioni economiche talvolta non trascurabili per i relativi comparti produttivi. Risulta pertanto fondamentale ricostruire la storia di un prodotto alimentare lungo tutta la filiera produttiva, dai primi anelli della catena fino al consumatore o, come si suol dire “dal campo alla tavola”.

La trasparenza delle filiere produttive può essere assicurata mediante il ricorso a due strumenti, la tracciabilità e la rintracciabilità, che esprimono, in direzioni opposte, lo stesso concetto:

L'affidabilità delle informazioni sulla “storia” di un prodotto è garantita dall'adozione di un sistema di regole e di controlli, cogenti e volontari, opportunamente certificato.

In questo senso anche le norme vigenti sull’etichettatura dei prodotti alimentari hanno, per il consumatore, una importante funzione di tutela, informandolo sul prodotto che sta acquistando e consentendogli di scegliere quello che è maggiormente rispondente alle proprie esigenze. Per questo anche nell'ambito dei Paesi dell'Unione Europea è in corso uno sforzo teso a uniformare le norme concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari.

La Regione Campania, con la definizione del programma di interventi predisposto in coerenza con i documenti di programmazione comunitaria e regionale, intende proporre alle imprese agricole iniziative finalizzate al miglioramento tecnologico, al miglioramento ed al controllo della qualità, al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie e quindi all'implementazione dell’applicazione degli obblighi di legge sopracitati che consentono, mediante un apposito sistema di tracciabilità e rintracciabilità, l'ottenimento di prodotti controllati e di pregio.

Ciascuno dei Settori coinvolti opererà per quanto di propria competenza:

Finalità ed articolazione degli interventi

Le iniziative oggetto di questo intervento da un lato si configurano come uno strumento per incentivare l’implementazione del nuovo sistema europeo della sicurezza alimentare, evitando che i nuovi obblighi costituiscano uno svantaggio per le realtà agricole meno organizzate rappresentando al tempo stesso una opportunità per la creazione di un sistema regionale di rintracciabilità.

Il piano di interventi è articolato in due distinte azioni: